geco leopardo

I gechi leopardo sono piccoli sauri originari dei deserti di Afghanistan, Pakistan e India. Tutti i gechi leopardo in vendita sono di allevamento, non di cattura.

geco leopardo

Il loro nome deriva dal caratteristico disegno a macchie che ricorda il manto di un leopardo. Con la selezione artificiale sono state selezionate numerose variazioni di colorazione per cui esistono gechi leopardo con colorazioni spettacolari.

Questi sauri con le dovute cure possono vivere fino a 20 anni in cattività. Sono relativamente facili da mantenere in terrario e per questo sono molto popolari come rettili pet.

A differenza della maggior parte delle altre specie di gechi che hanno la cornea protetta da un occhiale (una membrana trasparente) come i serpenti, i gechi leopardo hanno le palpebre mobili. Da ciò deriva il nome del genere, Eublepharis, eu = vero e blephar = palpebra.

Le code dei gechi leopardo immagazzinano riserve di grasso che li aiutano a sopravvivere per lunghi periodi senza cibo o acqua in natura. Se sono minacciati i gechi possono perdere volontariamente la coda (autotomia) come le lucertole. La coda può ricrescere, ma con un aspetto diverso da quella originale.

La coda è anche un indicatore dello stato di salute: un geco sano ha una coda piena e rotondeggiante, mentre una coda sottile indica un cattivo stato di salute e significa che il geco non si alimenta da tempo.

geco leopardo

Il sesso dei piccoli non dipende dai loro cromosomi, ma dalla temperatura a cui vengono incubate le uova nelle prime due settimane.

geco leopardo

I gechi leopardo sono insettivori e vanno nutriti con grilli, blatte, bachi da seta e tarme della farina, opportunamente integrati con calcio e vitamine.

geco leopardo

I gechi leopardo fanno regolarmente la muta, vale a dire che perdono lo strato superficiale della pelle dopo che si è formato al di sotto uno strato di pelle nuova, e ingeriscono la pelle vecchia.

geco leopardo

I gechi leopardo hanno bisogno di un ambiente con un’umidità bassa (30-40%), tuttavia per completare correttamente la muta devono avere a disposizione un microambiente umido, come una scatola con una piccola apertura ripiena di materiale bagnato.