Castelfranco V.to 0423-722094 | Casella d'Asolo 0423-950113

Coccidiosi

coccidiosi

La coccidiosi è una malattia  causata da parassiti microscopici detti coccidi; è abbastanza comune nei giovani conigli, molto rara negli adulti.

Vi sono diverse specie di coccidi, alcuni del tutto innocui, altri più o meno pericolosi per la salute. Questi parassiti colpiscono le cellule dell’intestino (tranne una specie che colpisce il fegato). I conigli si infestano ingerendo materiale contaminato da feci di conigli a loro volta infestati.
I sintomi variano considerevolmente. In molti casi l’infestazione passa inosservata, soprattutto nei conigli adulti sani; i conigli colpiti più gravemente presentano perdita di peso e crescita stentata, talvolta diarrea, che può essere intermittente o profusa talvolta con presenza di muco e sangue. Nelle infestazioni più gravi può sopraggiungere la morte per disidratazione e per infezioni batteriche secondarie.

La malattia si diagnostica con l’esame delle feci, anche se un esame negativo non esclude del tutto che sia presente perché i coccidi non vengono emessi in modo continuativo dall’intestino. La terapia è semplice ed efficace e consiste nella somministrazione di un paio di dosi di un prodotto specifico.

Alcuni coccidi come appaiono al microscopio

Alcuni coccidi come appaiono al microscopio

Poiché la coccidiosi è molto comune nei conigli giovani, in cui è anche più grave rispetto agli adulti, è consigliabile richiedere un esame delle feci in tutti i coniglietti appena acquistati.

I coccidi dei conigli sono parassiti specifici e non sono in grado di infestare altre specie o l’uomo.