Castelfranco V.to 0423-722094 | Casella d'Asolo 0423-950113

La cura degli occhi

cura occhiLe lacrime non sono costituite da sola acqua ma sono ricche di sostanze proteiche e lipidiche e formano normalmente del muco denso agli angoli degli occhi (soprattutto dopo un’esposizione alla polvere o al vento). Per tenere gli occhi puliti ed evitare che, seccandosi, questo materiale si attacchi al pelo, è sufficiente rimuoverlo delicatamente con una garza umida, facendo attenzione a non toccare la cornea. Per la pulizia potete usare della semplice acqua di rubinetto o le specifiche soluzioni per il lavaggio degli occhi, ma evitate l’acqua borica che può avere effetti tossici. In alcuni cani può essere utile tenere accorciato il pelo vicino all’angolo dell’occhio, in modo da facilitare la pulizia ed evitare che vi si accumuli il secreto. Si deve evitare l’accumulo di croste agli angoli degli occhi perché non solo si irrita la cute sottostane, ma anche perché il loro accumulo può arrivare ad irritare la cornea e causare nei casi estremi una cheratite.
Nelle razze in cui la pelle forma delle pieghe pronunciate sulla faccia, come ad esempio il bulldog, è particolarmente importante tenere la pelle delle pieghe pulita e asciutta, per evitare che le lacrime, ristagnando nelle pieghe, maceri la cute infiammandola. Per proteggere la cute si può applicare uno strato leggero di un prodotto fluido lenitivo, in vendita nei negozi  per animali.

Le lacrime possiedono dei pigmenti color ruggine che tendono a macchiare la pelle ed il pelo, cosa particolarmente evidente nei cani con il pelo bianco. Si tratta essenzialmente di un problema estetico, che va prevenuto con la pulizia constante della cute della faccia.

Se il cane mostra una lacrimazione eccessiva, la formazione di pus negli occhi, li tiene chiusi, o li strofina con insistenza, fatelo visitare al più presto, perché potrebbe avere un’infezione agli occhi.

In caso di infiammazione si devono applicare negli occhi esclusivamente prodotti prescritti dal veterinario dopo la visita: l’uso errato d un prodotto oftalmico può causare seri problemi al cane e le cure fai-da-te possono ritardare la diagnosi e quindi una terapia appropriata.